Bright Business Consulting LLP

Mercoledì, Settembre 19, 2018

Logistica in Brasile

Nel linguaggio corrente della politica, del business cosi come nella cronaca quotidiana, spesso ci si riferisce ad alcuni Paesi parlando di essi come "Mercati Emergenti". La definizione è molto ampia e vaga, in alcune circostanze le opportunità che si prospettano sui territori non sono colte con immediatezza, specialmente nell’ambito della "Logistica". Tuttavia i numeri globali e le analisi, permettono di osservare i fabbisogni attuali e futuri dei "Mercati Emergenti", nonché le necessità del loro mercato interno, laddove bisogna prestare attenzione a non trascurare le chance che potrebbero aprirsi e conseguire da un o dal Paese verso altri Paesi.

Nella panoramica internazionale il Brasile da molti anni è considerato il principale "Mercato Emergente" del Centro e Sud America, nonché secondo al mondo dopo la Cina. Il processo di crescita del Brasile non si ferma e non è destinato a rallentare per i prossimi 20/30 anni, corre a una velocità che per una mente europea del secondo millennio è inimmaginabile. Solo con le opportune conoscenze e la presenza sul territorio si possono osservare, carpire e riscontrare indiscussi andamenti e rapidi progressi.

Il Governo ha da poco stimato un aumento demografico del 35% ripartito sulla base del prossimo decennio, quindi prevedendo un esponenziale incremento di ogni genere di consumo, circa il doppio rispetto l’attuale. Questa è una delle ragioni che ha spinto il "Paese" verso l’inizio di un prezioso percorso strutturale, incominciato già nel 2010.

Il "Prodotto Interno Lordo (PIL o GDP)" e quindi i consumi interni del Paese crescono in termini percentuali simili a quelli dell’America degli anni ‘30 e con questo, ogni genere di richiesta che per natura determina un costante ed esponenziale incremento del fabbisogno su tutti i fronti. Il destino del Paese per molti aspetti è già più che deposto. La prospettiva di sviluppo del "PIL o GDP" per i prossimi 5/7 anni (fino al 2018/20) è compresa tra il 4% e il 6% annuo, seconda solo dopo la Cina. Rispetto alla Cina il Brasile beneficia di una situazione media salariale definita. Questo elemento consente al Paese di possedere una certezza del composizione del tessuto sociale. Non vi saranno rischi di oscillazioni del consumo, che per effetto del gradiente di soddisfazione del benessere e della capacità di spesa in costante crescita determina stabilità. Questi elementi e dati non oscillanti molto semplici, permettono di formulare statistiche attendibili.

Oggi, anno 2013, il Brasile pur avendo a suo favore singolari e ampie risorse, importa da altri Paesi circa il 65% dei prodotti generali immessi sul mercato interno. Molte e in elevate quantità sono anche le materie prime importate, indispensabili per i processi produttivi.

Viceversa il "Paese" essendo:

  • Il secondo coltivatore al Mondo di soya e del suo magazzinaggio;
  • Uno dei primari produttori al Mondo di putrelle di ferro;
  • Uno dei primari produttori al Mondo di barre e lingotti di acciaio;
  • Uno dei primari Paesi al Mondo a prestarsi per lo stoccaggio di Petrolio e Gas naturale;

sta intensificando e strutturando enormemente l’attività portuale e il trasporto marittimo per divenire entro il 2016/18 la piazza più importante per l’import/export di merci, liquidi e gas del Sud e del Centro America.

L’involucro di tutto quanto detto presuppone che l’attività "Logistica" per l’immagazzinamento, lo stivaggio, la conservazione e i collegamenti divenga funzionale e funzionante, ovvero l’ingranaggio principale del meccanismo. Per il compimento di questo piano strutturale il Governo brasiliano ha varato leggi molto flessibili e che consentono l’attuazione di quanto necessario al Paese in modo snello e rapido.

A testimonianza di questi fatti, in un breve periodo si sono ulteriormente varati provvedimenti che consentiranno di intensificare e sviluppare rapidamente tutta l’attività "Logistica", indispensabile per il raggiungimento degli obiettivi (contattaci e richiedendoci specifiche informazioni).

Premesso che Bright Business Consulting LLP non opera nel settore della "Logistica" in prima persona, bensì è coinvolta in questo settore attraverso sinergie consolidate e calcificate nel "Progetto PEE", utili all'accompagnamento delle imprese interessate a questo mercato. Tuttavia in questo scenario l'analisi attraverso una "Consulenza per le Indagini Aziendali & Informazioni Commerciali" è un giusto suggerimento, soprattutto per le imprese che intendono operare nel settore  della "Logistica" vendendo apparecchiature e/o accessori  connessi. 

 

DA EVIDENZIARE

Al fine di operare con successo, oggi e in prospettiva, nel crescente settore della logistica in Brasile è assolutamente consigliato avere una presenza commerciale locale questo anche al fine di poter aver accesso sia ai contributi previsti che alle agevolazioni fiscali del caso. A tale fine una figura giuridica brasiliana con opportuni accreditamenti è consigliabile e Bright Business Consulting LLP è il partener ideale per l’attuazione di quanto indicato.

Costituzioni Società In Brasile

Pratiche Per Il Visto Permanente

Deposito & Registrazione Del Marchio In Brasile

Mercati Emergenti

bannermap

Parco Eccellenze Europee - PEE

Scroll to Top